Nuovo EP per i Latente

Tra le band che abbiamo maggiormente apprezzato durante l’edizione 2019 del Pending Lips Festival, quella svoltasi al Tambourine di Seregno, ci sono senza dubbio i Latente. Per questo, siamo contenti di segnalare che il prossimo 13 marzo uscirà un EP dal titolo Le Cose Importanti.

L’EP è prodotto da Davide Lasala (Nic Cester, Giorgieness, Edda, Roberto Dell’Era). Così lo presenta la band:

“Si dice che le cose importanti, nella vita di una persona, si possano veramente contare sulle dita di una mano. Sono cinque e certo ognuno ha le proprie. Sono cinque come le tracce contenute nel nostro nuovo EP.

Amicizia, solitudine, adolescenza, paura, verità sono cinque cose importanti che ognuna delle canzoni affronta per come le abbiamo vissute, in passato, nel presente e forse come vorremmo viverle in futuro, in un modo nuovo. In questo EP abbiamo cercato di cambiare un po’ il tiro: un ritmo meno serrato, costante, meno frenesia e più concetto, perché ne avevamo bisogno e perché volevamo creare un messaggio che arrivasse subito all’ascolto, magari riuscendo a dare speranza, aiuto a chi si trova in difficoltà. Una cura per qualcuno, come per noi lo è stato scriverlo.“Le cose importanti” non è un titolo casuale. La vita è un percorso confuso, spesso complicato, a volte insensato e quando ci si perde, l’unica cosa da fare è inquadrare quelle cose importanti che nonostante tutto rimangono e rimarranno sempre lì, pronte a darci la forza di riemergere e continuare.”

La canzone, con relativo video, che anticipa l’EP è Claudio.

“Claudio è l’amico che tutti noi abbiamo avuto. Quel legame forte su cui si sapeva di poter contare, in quegli anni difficili tra infanzia e adolescenza.

Claudio è quell’amico che poi abbiamo perso, allontanato dagli studi, dal lavoro e da quelle aspirazioni che a noi fanno da sempre un po’ paura.

Claudio è un grido di quel pensiero che ogni tanto fa capolino e ci porta a chiederci come stia, che lavoro faccia, che progetti abbia ora.Non si può evitare di pensare che dovunque sia, abbia fatto scelte forti, coraggiose, che forse noi non abbiamo avuto il coraggio di fare, fermi nello stesso posto in cui siamo nati. Quello stesso posto in cui si sognava di crescere insieme.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *