Matteo Carmignani – Le Curve del Buio

ANNO: 2020
GENERE: Pop/Cantautorato/Rock

PROTAGONISTA: Matteo Carmignani è un cantautore toscano nato in a Vinci, in provincia di Firenze, e la sua esperienza musicale inizia nei primi anni Novanta con la rock band Alkimia, che successivamente cambia identità e direzione musicale prendendo il nome di Oronero. Nel 2001, Matteo Carmignani si trasferisce negli Stati Uniti per lavorare come architetto e, durante quel fruttuoso periodo di quasi dieci anni, completa la realizzazione del suo primo cd dal titolo Diamonds, un progetto di musica elettronica firmato con lo pseudonimo di Fishdump, tuttora ancora inedito.

Attualmente, Matteo Carmignani vive in Veneto con la moglie e i suoi due figli e il 20 ottobre ha pubblicato l’album che segna il suo esordio ufficiale come solista dopo tre anni di lavorazione: Le curve del buio.

INGREDIENTI: Ascoltando Le curve del buio si capisce fin da subito che Matteo Carmignani non è un novellino, non solo dal punto di vista musicale, ma anche a livello di vita vissuta: c’è dolore, nostalgia, rammarico, ma anche forza, saggezza e la consapevolezza che deriva dall’esperienza di chi ha vissuto la vita di petto. Dal punto di vista musicale, invece, suo album è un puro concentrato di pop con diverse influenze rock i cui testi rimandano però ad un cantautorato di altri tempi.

DENSITÀ DI QUALITÀ: Nonostante la parte strumentale gli fornisca un familiare abito pop/rock, Le curve del buio non è un disco immediato: si tratta di un album puramente introspettivo e a tratti criptico e per questo ha bisogno di una totale disponibilità dell’orecchio e dello spirito per essere apprezzato a fondo. Un esempio su tutti si può trovare già nella prima traccia: Il tempo che non ho. A primo impatto, il pezzo farebbe pensare al racconto di un’unione carnale tra due amanti. Ma Carmignani va al di là, e ci racconta invece una dichiarazione d’amore dell’anima nei confronti di noi stessi, una supplica che ci invita a guardarci dentro anche quando il nostro abisso interiore potrebbe farci paura, perchè è quello il solo modo per salvarci. Senza voler esagerare con paragoni azzardati, Le curve del buio appare in questo senso come un disco esoterico che rimanda ad alcuni pezzi di Battiato.

https://open.spotify.com/album/77JHFf7ldtdIh11Uy2NHI3?si=9pBpF5Y8SAi6RC5uF5y1-A
  • 7.5/10
    Voto - 7.5/10
7.5/10

Giudizio riassuntivo

Un esordio di tutto rispetto per un cantautore che ha molto da dire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *