È uscito il nuovo disco di Maru

Il terzo disco di Maru, intitolato Toi, è da oggi disponibile. viene presentato come “un grido di libertà per imparare ad accettare e accettarsi” e contiene 9 canzoni in cui la musicista siciliana mette in mostra nuovi arrangiamenti più vitati all’elettronica, melodie impeccabili e bn sviluppate e la capacità di parlare con grande lucidità di se stessa e dei problemi legati sia alla propria sfera personale che all’universo femminile.

L’etichetta è la Bravo Dischi.

L’album si snoda attraverso nove tracce che raccontano di scelte sbagliate ed errori, relazioni che forse potevano essere evitate.  
In primo piano la capacità di ridere e sorridere di noi stessi, da non confondere con superficialità. Se l’amore è l’arte di perdere, come sostiene la celebre poetessa statunitense Elizabeth Bishop in One Art, una delle sue poesie più famose, allora forse sapere perdere è l’arte di vivere. Questa una delle ispirazioni di Maru, che si affiancano alle parole di un’altra poetessa, Andrea Gibson, prese in prestito e riadattate per ZITTA. 
Rimangono al femminile anche le ispirazioni musicali, tra Lorde e la svedese Robyn fino alla francese Christine and the Queens

 Penso di aver capito, dopo molto tempo, che l’unica relazione importante è quella con me stessa. È difficile riuscire a star bene con qualcuno se non si conoscono realmente i propri desideri e i propri limiti. Lasciarsi andare e lasciare andare sono due facce della stessa medaglia e l’ironia è un’arma potente per fare in modo che le cose scivolino un po’, senza trattenerle a forza. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.