Interview: Mosè Santamaria

Abbiamo intervistato Mosè Santamaria in occasione dell’uscita del suo ultimo singolo “Festivalbar”, un’immersione totale in un pop retrò che non dispiace assolutamente. Questo il risultato della nostra chiacchierata virtuale

1) Ciao Mosè, piacere di parlare con te. Presentati ai nostri lettori che magari non conoscono ancora la tua storia.

Ennesima rincarnazione, ennesimo giro di boa. Razza caucasica, selvatico nei confronti dei poteri forti e affabile nei confronti di crede ancora che si possa rendere il mondo un posto migliore.

Vi invito ad ascoltare le mie canzoni su Spotify, non sono molto bravo nelle presentazioni forzate. Comunque anche per me è un piacere essere qui con voi.

2) 2) “Festivalbar” è il tuo nuovo singolo già uscito da qualche giorno, com’è nata l’idea del brano?

“e poi succede che guardiamo il mare che sembra quasinun invito a partire…” citando un verso della canzone…

3) 3) Il sound è avvolgente e sicuramente odierno, potrebbe essere un pop hit rivoluzionaria (soprattutto nel testo). C’è una certa differenza tra “Festivalbar” e gli altri singoli pubblicati sinora?

Ogni brano è unico,  ha una sua storia, un mondonda raccontare. “Festivalbar” è una canzone bellissima per me, forse il brano del mio repertorio del quale sono più soddisfatto al momento. 

5) 4) Con chi ti piacerebbe collaborare (magari per i prossimi futuri singoli/dischi)? Puoi benissimo citare artisti italiani o stranieri.

Se fossero in vita Claudio Rocchi e Giusto Pio.

6) 5) Hai un album in cantiere? Vuoi anticiparci qualcosa?

Si sarà un album che parlerà di ciò che ci mette più in difficoltà e più ci spaventa, ovvero la felicità.

7) 6) Ti ringraziamo per la tua disponibilità e ti chiediamo quali saranno i tuoi prossimi passi in questo scenario musicale post-pandemico (si spera). Distaccarmi da quello che sono le logiche sterilizzanti del mercato discografico, vivere su un monte, dedicarmi alla meditazione e allo studio.

Nel mentre scrivere e comporre, solo se realmente ispirato dal divino, musiche e canzoni che alzino il livello vibratorio delle persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *