Giulio Casale – Inexorable

ANNO: 2019

ETICHETTA: Vrec

PROTAGONISTI: Giulio Casale, già leader degli Estra e al quarto album solista.

INGREDIENTI: si tratta di un disco di songwriting e di atmosfere, come nella tradizione del repertorio dell’autore. Canzoni non certo adatte per essere cantate sotto la doccia la mattina, ma il cui tono austero è solo una parte della cifra stilistica. Esso, infatti, è ben bilanciato con un suono vario, arioso, fresco e moderno, che mette insieme rock e pop, chitarre e tastiere, riverberi, aggressività e morbidezza, con interazioni sempre diverse. Anche i testi mantengono il medesimo equilibrio, ovvero quello tra un linguaggio un po’ più alto rispetto a quello delle conversazioni quotidiane e riflessioni decisamente legate alla contemporaneità.

DENSITÀ DI QUALITÀ: Inexorable dimostra come anche un autore della vecchia guardia sia in grado di stare al passo coi tempi per quanto riguarda l’impianto musicale e le cose raccontate nei testi, senza per questo voler essere piacione e seguire le mode imperanti. Le scelte in fase di produzione e risultano ogni volta adatte allo stile melodico della canzone, al timbro vocale e a ciò che viene raccontato, e la qualità compositiva, vocale e dei testi è invariabilmente alta. È un disco capace di catturare l’attenzione dell’ascoltatore con una certa facilità e che sa essere coinvolgente per tutta la sua durata grazie al citato equilibrio tra qualità e accessibilità, che, come detto, non significa che Casale si sia svenduto o abbia fatto concessioni ad alcuna regola o moda, ma che semplicemente ha fatto ciò che ogni artista dovrebbe fare: tenere conto dell’epoca in cui vive, ma non abbassarsi alla piacioneria come intenzione principale del proprio lavoro.

Seguici!
Tiene conto dell’epoca in cui è stato fatto, ma non si abbassa alla piacioneria come intenzione principale
  • 8.2/10
    Voto - 8.2/10
8.2/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *