Biagio – Come farsi appendere con sette semplici canzoni

ANNO: 2022

GENERE: synth pop, rock demenziale, ska, canzone d’autore.

LABEL: Indipendente.

PROTAGONISTI: come in un vero decalogo o bestiario animale, sono diversi i protagonisti delle storie e delle canzoni di Biagio; ogni brano apre un mondo situazionale differente, in cui l’artista si muove con il ruolo di protagonista e osservatore esterno. Certo, le varie vicissitudini raccontate hanno tutto l’aspetto di episodi di vita personale, ma la verità è che nella trasfigurazione poetica dei testi di Biagio prendono vita situazioni assurde piene di personaggi assurdi che, comunque e in ogni caso, non riescono a superare l’assurdità genuina del loro narratore. 

INGREDIENTI: di certo, la musica di Biagio respira un’aria viziata (in positivo) da un densa pluralità d’ascolti: c’è lo ska, il reggae, un cantautorato un po’ sbullonato (alla Faust’o, per intenderci) e il pop vecchia scuola che incontra nuove forme di disco e di elettronica sempre però nel segno di un approccio lo-fi, quasi a tratti dream pop, che aleggia su tutte le sette canzoni del disco. La parola d’ordine, comunque, è impressa nel titolo stesso: “semplicità”, che non perde però mai di senso e sfrontatezza, anzi, ne risulta amplificata. 

DENSITA’ DI CONTENUTO: Le sette semplici canzoni di Biagio mostrano la dimestichezza selvaggia e selvatica che la penna dell’artista napoletano rivela di possedere nel narrare la quotidianità con sguardo eccezionale; fin dal debutto, Biagio riesce ad inanellare un ascolto che si fa multilivello, riuscendo a schiudere – ad ogni nuovo ascolto – significati ed interpretazioni diverse che stimolano l’ascoltatore a non lasciarsi appannare dalle apparenze. In verità, Biagio non sembra voler obbligare a leggere per forza tra le righe delle sue boutade: il suo disco d’esordio è un lavoro che ti puoi accontentare di ascoltare anche superficialmente, e riuscirà comunque a lasciare il suo segno perché ben prodotto, simpatico e coerente nel dipanarsi della sua tracklist.

VOTO: 7 e mezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.