Interview – Simone Corvino

Dall’8 aprile 2022 sarà in rotazione radiofonica “Teenage Rage”, il singolo di Simone Corvino estratto dal nuovo album “Chaos Theory” (NyNa City 91 records) disponibile sulle piattaforme digitali dal 6 aprile 2022. “Teenage Rage” è il primo singolo di Simone Corvino estratto dal nuovo album Chaos Theory. Si tratta di un brano che Simone ha scritto all’età di 16 anni a New York City, il primo di un lungo repertorio che nel corso di questi ultimi anni lo vede protagonista con l’uscita di questo suo primo album. La scelta di Teenage Rage come prima traccia, con cui iniziare il suo viaggio, è una precisa volontà dell’artista: “… e così facendo si rese conto che l’ordine cronologico con cui le sue canzoni sono state scritte raccontavano una storia: la sua storia.”

Ecco cosa gli abbiamo chiesto!


1) Cosa volevi comunicare con il tuo singolo “Teenage Rage”? 
Come è descritto nel titolo, è una canzone di rabbia, ma anche ironica. L’ho scritta da adolescente, al liceo, perché a noi ragazzi non piaceva quel tipo di struttura intorno a noi e ciò che la società si aspettava dagli adolescenti. A quel tempo c’erano anche le elezioni presidenziali statunitensi, quelle del 2016. In quel periodo, ero infuriato con la società americana. Inoltre, mi ero appena trasferito dall’Italia per andare in America e mi sentivo molto isolato, diciamo che il sistema educativo non era un bel contesto da vivere. Essenzialmente la canzone era una sorta di ribellione contro tutto questo.

2) Quali sono le tue influenze musicali? Qualcosa che non ci aspetteremmo mai?
The Beatles, Joy Division, Elliot Smith, REM, The ClashInaspettate: Sade, Pino Daniele, Bob Marley e Manu Chao

3) A quando risale la scrittura di “Teenage Rage”? Ti senti ancora così?
Ho scritto Teenage Rage a 16 anni, e nonostante ci siano ancora troppi motivi per arrabbiarsi in questo mondo, il mio stato d’animo lo si può comprendere proprio ascoltando il mio album, Chaos Theory, che parte, appunto, con Teenage Rage, che è la prima canzone, fa un lungo percorso e finisce con nostalgia – titolo dell’ultima canzone del disco.

4) In che modo trovi “l’ordine nel caos”?
È una domanda che puoi fare ad ogni ragazzo della mia generazione! Tu non trovi che viviamo nel Chaos tutti? Il mondo che circonda, le guerre, lo smarrimento, anni passati chiusi a convivere con pandemie! E non è sempre un chaos provocato da noi o dalla nostra mente. Se non trovi un ordine, in questo chaos, sei spacciato!


5) Ultima domanda: quale domanda avrei assolutamente dovuto farti ma non ti ho fatto? Quale invece la risposta?
La domanda che avresti assolutamente farmi è:”Ma Maradona, è meglio di Pelè?”Risposta:”Con tutto il rispetto, SI!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.