Interview – Lostinwhite

Dal 20 novembre sarà disponibile in rotazione radiofonica “THE WEEK” (Irma Records), nuovo inedito dei LOSTINWHITE uscito in digitale lo scorso 13 novembre. Il brano anticipa il nuovo album della band in uscita prossimamente. “THE WEEK”, nuovo brano dei LOSTINWHITE, è liberamente ispirato ad un aforisma di Paolo Coelho: “una settimana è un tempo sufficiente per decidere della propria vita”. E così la canzone, scandendo i giorni della settimana, è la breve, ma intensa storia di una liberazione, di una preziosa presa di coscienza e di un abbandono delle paure e del dolore, passando anche per il sogno del volo e il coraggio del cambiamento.

Spiegano i Lostinwhite a proposito del nuovo singolo: «“THE WEEK” è un brano per noi magico, dove il confine tra composizione e arrangiamento è assai labile. Ogni nota, ogni accordo, ogni elemento di groove sono disposti con cura e naturalezza a rappresentare il senso di liberazione espresso anche dal testo. Siamo orgogliosi che proprio questo pezzo sia stato scelto come singolo prima del lancio dell’album».

Ecco cosa ci hanno raccontato!

C’è qualcun altro nella scena musicale italiana che condivide le vostre influenze tra soul e acid jazz?C’è qualcuno in particolare che vi viene in mente e con cui potrebbe essere interessante fare un feat.?

Certo, ci sono diversi nomi italiani che abbracciano la black music legacy: Roberta Gentile (vocalist degli Incognito), Mario Biondi, Dirotta su Cuba, oltre alle leggende acid-jazz di casa IRMA Records, come Jestofunk. Anche Papik, con un taglio a volte più lounge, condivide le nostre stesse influenze.
Per il feat. In questo momento penserei a Roberta Gentile, sia per il talento che per l’incredibile lavoro che sta facendo; e anche perché il futuro è dei giovani.

Di dove siete? E dove ci portereste se fossimo lì con voi?
Siamo tutti della provincia di Brescia, a parte il chitarrista, Andrea Fazzi, che è mantovano. Vi porteremmo a Londra, dove c’è ancora un grandissimo movimento attorno all’R&B“suonato”. A Luglio vi porteremmo alla nuova edizione dell’ ONBLACKHEATH Festival, dove ci piacerebbe anche tanto suonare un giorno.

Durante il primo lockdown, ci sono state diverse iniziative di live in streaming (a cui hanno aderito anche artisti del calibro Nick Cave) e dirette su instagram. Avete visto qualcosa di interessante? Cosa ne pensate? Come la vedete la situazione dei live?
Anche noi Lostinwhite abbiamo fatto un concerto in streaming quest’estate. Ci sono state cose interessanti, e in alcuni momenti è stato come avere un po’ di ossigeno, dato che non c’erano alternative. Sicuramente il contatto diretto con la gente è insostituibile, sia per i musicisti che per il pubblico. Il live deve ripartire assolutamente, anche perché per i “piccoli” come noi è uno strumento promozionale e di finanziamento molto importante.

Com’è nato il singolo The Week?
The WEEK riprende un aforisma di Paolo Cohelo, secondo il quale una settimana è un tempo sufficiente per decidere della propria vita. E’ una piccola storia di liberazione dalla paura e dall’ansia che ho scritto durante l’estate del 2019, dopo un periodo difficile sul piano fisico, emotivo e psicologico. Il mood della canzone è spensierato proprio in nome della
ritrovata serenità

Qualche anticipazione sul futuro?
Ci stiamo ingegnando per farci trovare pronti ala ripresa dei concerti live, anche perché all’inizio del 2021 uscirà il nuovo album per IRMA Records. In background stiamo lavorando all’album successivo, abbiamo già qualche pezzo pronto da registrare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.