Le scelte dello staff: Riccardo Cavrioli

Eccomi, la mia prima “classifica” su Indie-Roccia. Una bella responsabilità. E allora ho deciso di togliere i numeri che faceva un po’ troppo “ordine d’arrivo” e, magari, quel numero davanti al disco avrebbe finito con l’avere più importanza dell’album stesso: non sia mai.

Dieci lavori belli, che ho ascoltato tanto, che mi hanno emozionato quando avevo bisogno di un tuffo nello shoegaze così come di una ventata di guitar-pop, ma quest’anno penso di aver ascoltato davvero di tutto e sono sicuro che i miei 10 lo rispecchino. Aloha.

  • The Circle “How To Control The Clouds”
  • Cara “Respira”
  • Persian Pelican “Sleeping Beauty”
  • Antonio Firmani “La Galleria del Vento
  • An Harbor “May”
  • Qualunque “Mafalda, il Meteo e Tutto il Resto
  • Stella Diana “Nitocris”
  • Gran Rivera “Pensavo meglio/Pensavo peggio”
  • Rev Rev Rev “Des fleurs magiques bourdonnaient”
  • Rescue “Silcence Here”

 

Seguici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *