Simone Cicconi – Cosa potrà mai andare storto?

Anno: 2020
Genere: Alternative/electro/pop
Etichetta: Art Media Music

Protagonisti: Simone Cicconi arriva con un disco molto strano, particolre, cattivo a tratti ma con un’anima molto sensibile. Partiamo prima però da “chi è” Simone Cicconi. Sound engineer, colonne sonore, vincitore Musicultura e diversi album già alle spalle. Poche parole e tante note per farci capire che l’ambiente musicale è pieno di personaggi come Simone che riescono a spingere sull’accelleratore della bella e buona musica.

Ingredienti: Il suo ultimo album Cosa potrebbe mai andare storto porta ad un gradino superiore il “cantautorato italiano” mostrando un ottimo sound dove elettronica e rock si fondono a delle stupende melodie vocali, canticchiabili e che restano nella mente per ore. Simone Cicconi ha la capacità di farti scuotere la testa, di farti ondeggiare e farti cantare nel frattempo, ottimo per pomeriggi scialbi e pieni di noia. Una sorta di revival sonoro nu metal anni 2000 mischiato ad un pop niente male.

Densità di qualità: Sicuramente Simone Cicconi è cresciuto a pane e 65daysostatic ed a noi non dispiace assolutamente. Immaginarsi dei testi e delle parole da mettere su una musica così d’impatto non è sicuramente facile e davvero abbiamo poche parole per esprimere il nostro entusiasmo verso un’artista così adrenalinico. Conoscetelo e fatevi trasportare se siete appassionati di videogames e non solo, non riuscirete a togliervi le cuffie anche se l’ascolto è consigliato con un ottimo impianto e dei bassi importanti. Una perla nel panorama alternativo italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *