No More Code – Alienation

ANNO: 2021

GENERE: Punk-rock, Rap-rock

ETICHETTA: Vrec Music Label

PROTAGONISTI: “No More Code” band esordiente lombarda pubblica per Vrec Music Label “Alienation”, disco spudoratamente rock con chiare influenze dritte dritte dagli anni 2000. Non potrà non piacere a tutti i fan del primo periodo Redhottiano, di “What’s my age again?” dei Blink-182 e di tutte le altre band che hanno orbitato e posseduto l’intero periodo.

INGREDIENTI: I brani si susseguono, i testi sono incisivi, a volte quasi fastidiosamente ma niente che non appartenga al genere, a volte inoltre si tende purtroppo a cadere quasi nel cliché di nuovo di genere.
Un po’ come la zia anziana che ti si piazza sul divano la domenica pomeriggio, o peggio tua madre che ti chiede di accompagnala dalla zia anziana la domenica pomeriggio, te lo aspetti, il mercoledì sai già che accadrà. Qui ti aspetti di sentire il rap-rock distintivo degli Offspring e dei Rage Against the Machine in “Animal”, la chitarra di “Echoes” dei Rapture in “One Last Chance” brano numero 4 dell’album, una versione più lullaby e perbenino di “Numb” dei Linkin Park per “Shadow of Your Trails” e si potrebbe continuare così per tutta la lunghezza del disco purtroppo.

DENSITA’ DI CONTENUTO: Non è eseguito male, ma forse siamo troppo abituati a sentire queste sonorità, più nella forma che nella sostanza, è un album come molti, senza infamia e senza lode si potrà piazzare benissimo nella libreria nel ventenne di cui sopra costretto a sorbirsi la zia.

VOTO: 6

https://www.youtube.com/watch?v=OW1WqOyrc5M

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.