Pieralberto Valli pubblicherà un album lungo un anno!

A distanza di quasi due anni dal suo esordio solista, il fortunato Atlas, torna il misterioso Pieralberto Valli. Cantautore elettronico, ipnotico, alieno che deciso di pubblicare il suo secondo album, Numen, dilatandone la pubblicazione (Ribéss Records, RLO Records) fino a un anno, singolo dopo singolo fino alla fine del 2019. Un disco che unisce analogico ed elettronica. Strumenti acustici e solo acustici (pianoforte e chitarra). Elettronica per le ritmiche che partono non da beat preregistrati, ma sono sviluppate sulla base di suoni e rumori ambientali.

Sui social, Pieralberto Valli commenta: “A marzo 2018 la neve arrivò inaspettata sulla costa adriatica, ricoprì i campi, le strade, il mare. I mezzi di trasporto andarono in tilt, ci si muoveva a piedi, senza rumori. La spiaggia era di colpo diventata un tappeto bianco scricchiolante. Sembravamo tutti in attesa di un segnale, di un risveglio che ci distogliesse da quel biancore lattiginoso che assomigliava tanto alla Cecità di Saramago. Vagavamo come sonnambuli a cui avevano congelato il cuore. Così passai una giornata al pianoforte e cercai un’invocazione che potesse riscaldare le strade, che ci riportasse al calore. Questo il primo brano di NUMEN.

Il primo singolo s’intitola Non Fare Tardi.

Seguici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *