Interview – Munendo

Esce martedì 9 Novembre, il nuovo singolo di Munendo, “Zanzare”. Il brano, distribuito da Artist First, risulta sicuramente allegro ma nasconde l’incapacità di distrarsi dai pensieri ossessivi e terrorizzanti che ognuno ha. Che si tratti di pace nel mondo, di questioni calcistiche o di fette di ananas sopra una pizza, ogni persona ha una sua idiosincrasia con qualche concetto che, una volta entrato in testa, impedisce di rilassarsi e addormentarsi tranquillamente.

-Ciao Munendo! Il tuo ultimo singolo si chiama “Zanzare”: come mai?

Banalmente perché è stata scritta dopo una notte insonne a causa di una zanzara. Ma il senso che ho voluto dare alle zanzare è un pochino più ampio del riferimento diretto all’insetto.

-Dunque, nel dettaglio, di cosa parla “Zanzare”?

Le zanzare rappresentano un fastidio, una qualsiasi cosa che non ci permette di rilassarci o di essere sereni. Ognuno ha le sue personali zanzare, possono essere i grandi temi così come un ritardo di 5 minuti ad un appuntamento. Sono elementi che spesso scatenano una serie di riflessioni e portano ad una crescita.

-Sei tornato sul palco: com’è stato? Emozionante?

Davvero molto bello! C’era voglia di tornare a fare musica dal vivo e devo dire che c’era anche molta voglia di tornare ad ascoltarla. Sarebbe bellissimo se questo periodo agghiacciante che abbiamo vissuto potesse davvero dare una nuova spinta nel far ricordare a tutti quanto sia importante nella vita di ognuno la musica, ma in generale l’arte. Come tutte le cose anche la socialità e la condivisione vengono percepite come fondamentali soprattutto quando ci vengono tolte, bisognerebbe fare uno sforzo nel tenerlo a mente anche ora che, per fortuna, sembra di vedere di nuovo la luce.

-Consigliaci il libro che leggeresti subito dopo aver ascoltato il tuo nuovo singolo!

“Qualcuno che ti ami in tutta la tua gloria devastata” di Raphael Bob-Waksberg: un viaggio attraverso mille fantastici escamotage per superare i fastidi e i traumi che la vita (nella fattispecie quella di coppia) ci mette di fronte. L’autore è il creatore di Bojack Horseman, serie che mi ha abbastanza cambiato la vita, e ho voluto inserire il libro all’interno del videoclip di Zanzare come omaggio.

-Nuovi progetti in cantiere?

In realtà mi piacerebbe continuare a fare esattamente quello che sto facendo, ma sempre meglio. A parte la normale attività di qualsiasi musicista o cantautore, sto iniziando a collaborare con diversi artisti in ambito teatrale confrontandomi con realtà nuove. Non sto iniziando una carriera da attore eh, sia chiaro, sono sempre in veste musicale. Ma non avrei immaginato di trovarmi così facilmente a mio agio in un ambito che prevede il mettersi in gioco in maniera così diversa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *