Interview – Immune

Ne abbiamo passate tante, negli ultimi tempi. E quindi quello che ci meritiamo è una MEGA FESTA (LEVEL UP DISCHI, distribuzione AMUSE): IMMUNE prosegue con la propria striscia di singoli tra ironia e intensità, questa volta spiazzando tutti con quella che assomiglia a una hit estiva. Il musicista piemontese abbandona le malinconie e si mette a ballare, proseguendo la strada che porterà al nuovo album. 

“MEGA FESTA è un inno al “presobenismo”. A volte può andare tutto una vera m***a e il mondo sembra uno schifo, ma dentro di noi deve esserci sempre un piccolo posto felice tutto nostro, una festa interiore che ci ricorda sempre di non mollare e ogni tanto anche di staccare da tutto e prenderci un momento per noi stessi. Nella tua testa, c’è una MEGA FESTA e puoi invitare chi vuoi.”

Gli abbiamo rivolto qualche domanda!

Ciao, ci racconti il tuo progetto fin qui?

Ciao a voi, ho iniziato nel novembre 2018 autoproducendo il mio primo singolo “Il sogno del coniglio”, dopodiché ho lavorato a 4 singoli più un disco tra il 2019 e il 2021 insieme alla Label spezzina “Revubs dischi”. Dopo il disco uscito a marzo 2021 appunto mi sono preso una pausa per scrivere nuovo materiale. Ho pubblicato successivamente 3 singoli nuovi di cui MEGA FESTA insieme ad uno studio di produzione di base a Torino e ora eccomi qua.

Come nasce questa voglia di “MEGA FESTA”?

Dall’esigenza di fermarsi da tutto e prendersi una pausa, un po di tempo per se stessi, lasciarsi scivolare via le preoccupazioni e con leggerezza e pensare solo a stare bene e divertirsi, crearci un piccolo spazio di festa solo per noi.

Qual è la tua canzone alla quale sei più legato e perché?

Sono molte, non saprei quale scegliere davvero, te ne posso dire una,
GOD PUT A SMILE ON YOUR FACE dei COLDPLAY, (commento a parte, quando i Coldplay ancora mi piacevano) e perché , perché è stata la prima canzone in assoluto che registrai cantando con mio fratello alla chitarra acustica, da li iniziai a prendere sul serio la voglia di fare musica e di cantare, iniziai a prendere coraggio e coscienza della mia voce e delle mie capacità. 

Come sta andando la tua stagione live?

Domanda di riserva?! Per motivi logistici e di tempo credo e spero di riuscire a suonare dal vivo entro l’autunno

Che progetti hai per il prossimo futuro?

In breve, direi entro l’anno di far uscire il disco e allargare un po il bacino d’ascolto da poter suonare dal vivo fuori regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.