Anteprima: Delga – Sotto I Portici (video)

Delga è Antonio Del Gaudio, bolognese (figlio di Felice Del Gaudio, bassista degli Zingari Felici di Claudio Lolli). Sotto I Portici è il suo singolo d’esordio, e non abbiamo problemi a dire che, normalmente, proposte come la sua non ci attirano motlo dal punto di vista proprio del nostro gusto personale. Qui, però, è diverso, e questa canzone ha un qualcosa che conquista, anche se, appunto, fa parte di un genere che non ascoltiamo abitualmente.

Siamo, quindi, molto contenti di proporne in anteprima il video, che, sotto la regia di Bronis rappresenta la ricerca della propria zona di comfort, inizialmente rappresentata da una vasca da bagno, ma che poi in realtà si rivela essere più simile ad una gabbia dalla quale uscire per ritrovare se stessi.

Sotto i portici è il singolo d’esordio di Antonio Michelangelo Del Gaudio in arte Delga, bolognese, classe ’99, nuova giovane scommessa di Django Dischi. Dopo un breve periodo alla guida della alternative rock band Venice Downtown, Delga si avvicina alla cultura hip hop e inizia a scrivere le sue prime canzoni. I primi demo “Lividi” e “Dinamite RK2” tracciano la strada verso lo stile di Delga, un fresco meltin’pot fra rap, indie e canzone d’autore.Il video che accompagna “Sotto i portici” – con la regia di Bronis – vede Delga costruire e trascinare in giro per la città una vasca di bagno, metafora della comfort zone in cui ognuno di noi si rifugia. Solo però provando a liberarsi da quella che in realtà è una gabbia, potremo riscoprire il reale senso della vita e di noi stessi.
“Sotto i Portici è il luogo dove scorre il flusso della vita; 
sta a noi decidere se lasciarci trasportare rimanendo a guardarlo, 
oppure agire per cambiarne la direzione”
 (Delga)

Credits:Testo: Antonio Michelangelo Del Gaudio (Delga)Musica: Leonardo Savioli (Slego)
Mix & Mastering: Pietro Berchiatti (3Genesi)

Video
Regia: Bronis
Fotografia: Federico Calzolari
Color: Federico Barone
Direttrice di produzione: Roberta Capozza
Runner: Leonardo Savioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *