Interview – bRAdO

Fuori da venerdì 1 aprile per Le Stanze Dischi il primo singolo dei bRAdO dal titolo Istinto. Il pezzo è stato inciso con la collaborazione di ERICK e ci racconta la storia di una donna come tante alla ricerca spasmodica della sua stabilità, e lo fa attraverso sonorità energiche e dirette tipiche del rock più puro. Per i bRAdO la musica è il medium che risveglia in noi l’istinto necessario per affrontare l’ignoto.

Ecco cosa ci hanno raccontato:

Scopri il brano su Spotify: https://spoti.fi/3tWQTW9

Come nascono di Brado e cosa contraddistingue la loro musica?
I Brado nascono dalla passione per la musica e il rock underground da cui proveniamo e soprattutto dalla voglia di raccontare la vita.

Nella band siamo come fratelli, ci facciamo forza, incanaliamo i nostri sfoghi, i nostri ostacoli e i nostri pensieri quotidiani trasformando il tutto in canzoni, questo è quello che da anni ci consolida e ci da forza e ci fa stare bene.


Raccontateci il vostro primo brano: come nasce e come è stata la sua lavorazione?
ISTINTO è il frutto di un reset in positivo, la voglia di contaminarsi e condividere la nostra musica con altri era tanta, provare a unirci con realtà e sensibilità differenti per creare qualcosa di diverso, ma sempre con il testo in primo piano.

La collaborazione con ERICK, che ha colto perfettamente lo spirito del brano, è il primo di una serie di esperimenti che vorremmo portare avanti. E’ stato bellissimo vedere come ERIK stesso ha scritto le sue barre partendo da quello che riceveva dal nostro brano, mettere su “nastro” le emozioni di un’altra persona diversa da noi, questo è il nostro concetto di feat.

A livello tecnico abbiamo voluto scegliere un percorso che partisse dal nostro home studio di Porretta Terme (Bologna), detto “Brado Records”, per non snaturare il concetto di live band, per la finalizzazione hanno in seguito partecipato alla produzione Gabriele Ravaglia del FEAR Studio di Alfonsine (RA) e Davide Bosio de LE STANZE DISCHI che ha curato tutta la fase produttiva.

Il mix è stato realizzato al NOVENOVE STUDIO di MILANO e il mastering curato da Marco D’agostino presso lo studio 96Khz.

La copertina è stata dipinta apposta su tela da Gianluca Salvaderi, artista che dipinge ispirandosi alla forza degli elementi, ha perfettamente captato le immagini trasmesse dalla canzone.

Siamo molto grati a “Le Stanze Dischi”, etichetta discografica indie di Milano, che ci ha dato l’opportunità di divulgare la nostra musica credendo in noi e “Istinto” si rispecchia proprio nella realtà con tutto questo gruppo di persone, che ha collaborato in forte sinergia durante il periodo della produzione.

Cosa ne pensate della scena musicale italiana e come pensate di poterla arricchire?
Probabilmente oggi parlare di generi potrebbe essere riduttivo; è tale e tanta la contaminazione che forse crediamo abbia più senso parlare di personalità o carattere di un Artista, la base deve rimanere la sincerità, ovvero scrivere e produrre quello che senti e ti piace senza preoccuparti se può piacere o a che genere deve appartenere, la sincerità è la chiave.

Quanto sono importanti i social nella riuscita di un progetto musicale?
Oggi anche troppo! Abbiamo il nostro sito internet e soprattutto ci serviamo di quello..poi i vari social sì, ma restiamo sempre dell’idea che il contatto umano, il live, sia la vera linfa per chi ama la musica. L’aspetto che più ci piace dei social è quello “democratico”: una volta per produrre e divulgare la tua musica dovevi convincere una filiera di persone, oggi puoi fare da solo e saranno le persone a decidere, non è cosa di poco conto.

C’è un artista con cui sognate di poter avviare una collaborazione?
Tra gli artisti di oggi del panorama italiano ci piace molto Fabrizio Moro, magari un giorno sarebbe
bello fare un feat rock con lui!


Potete darci qualche anticipazione sui prossimi progetti?
Stiamo preparando un nuovo singolo per il dopo ISTINTO, ci piacerebbe sempre mantenere questa idea di progetto, condivisa anche con altri artisti.. quindi un altro feat, sempre con la stessa crew e di conseguenza anche un nuovo dipinto..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.