Jesse The Faccio – I Soldi Per New York

ANNO: 2018
ETICHETTA: Mattonella Records, Dischi Sotterranei, Pioggia Rossa, Wooden Haus
GENERE: lo-fi, indie-rock, cantautorato

PROTAGONISTI: Quest’album è firmato al singolare, ma mai più che in questo caso ha senso parlare di “protagonisti” al plurale, perchè già dal primo ascolto si percepisce quanto quest’album sia in realtà un lavoro di squadra, una storia collettiva, generazionale – di quella generazione che mette i soldi da parte per andarsene a fare il cameriere a Londra (o New York anche, perchè no) ma si lascia dietro una scia di sentimenti. Naturale continuazione del progetto dei Moplen, che facevano it-pop (senza mai rinunciare alle chitarre elettriche però) quando non andava neanche così di moda sto it-pop, Jesse The Faccio è il progetto indie-rock italiano definitivo, ora che l’indie-rock non va e al Miami c’è la nuova scena rap.

INGREDIENTI: Un’estetica lo-fi, quella voglia di essere un po’ Mac DeMarco, flemma da festival estivo, l’aria persa di chi è fuori dal mondo, il cordino per non perdere gli occhiali, i giochi con il green screen che poi diventano video virali (buttate un occhio a L.N.C.A.P su Youtube). Un album suonato, il che non è così scontato, De_rive psichedeliche, atmosfere estive anche se si parla di Gennaio e di Inverno. Un album che è uno stratificare, elencare, riempire di particolari infiniti, che riesce a creare un immaginario preciso e unico: ci sono i particolari degli inverni di provincia, ottobre senza calze, loro che si perdono al parco, ricordi scostanti come tutti gli amanti, amarsi a stento.

DENSITÁ DI QUALITÁ: Un album che se ne infischia di tutto quello che sta succedendo in giro, che al Miami ci finisce comunque, che smuove e conquista, che risulta triste e malinconico, e allo stesso tempo di un’ironia autentica, preziosa e rara. Da preservare e tenere d’occhio!


Seguici!
error
Un album che se ne infischia di tutto quello che sta succedendo in giro, che al Miami ci finisce comunque, che smuove e conquista, che risulta triste e malinconico, e allo stesso tempo di un’ironia autentica, preziosa e rara
  • 8/10
    Voto - 8/10
8/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *