Gomma – Sacrosanto

ANNO: 2019

ETICHETTA: LB MUSIC

PROTAGONISTI: Ilaria Formisano alla voce, Giovanni Fusco alla chitarra, Matteo e Paolo Todesco rispettivamente al basso e alla batteria. Questo disco è stato prodotto da Andrea Sologni (Gazebo Penguins)  e registrato per la LB Music.

INGREDIENTI: secondo album per i Gomma, dopo il fortunato Toska di tre anni fa e l’EP Vacanza di poco più di un anno fa, hanno rischiato di non andare più avanti per problemi interni sorti alla fine dell’ultimo tour. Dopo un periodo sabbatico, per molti visto come definitivo, i quattro si sono ritrovati in studio riuscendo ad ultimare il nuovo lavoro.

DENSITÀ DI QUALITÀ : gestire un cambiamento non è semplice e sorprendere chi ormai ha tanti ascolti alle spalle nemmeno ma è questo quello che è successo. Inutile nascondersi dietro a giri di parole: Toska lo avevo trovato immaturo, troppo acerbo e derivativo con dentro tanto ma confuso. Visto l’hype dietro al nome li avevo incrociati un paio di volte live e trovandoli sconclusionati e incasinati avevo archiviato il gruppo casertano ed li avevo lasciati al loro destino. Detto questo approcciarsi a SACROSANTO non è stato facile pensando di ritrovare le stesse cose, nulla di più sbagliato!

A parte qualche ingenuità canora tutto scorre benissimo: dalla voce di Ilaria, pulita e forte e la sezione ritmica solida e precisa: Fantasmi, Pessima Idea, il singolo Verme tracciano già una linea melodica che domina in diversi brani mettendo al centro la voce e la parte ritmica con la chitarra a sottolineare i passaggi sonori senza sovrastare tutto. Ci sono delle variazioni sul tema come la marziale Come va,Paolo (dedicata al batterista)e la pulsante Balordi riescono ad aprire dei nuovi mondi sonori al gruppo che con il grido liberatorio “la messa è finita, andate in pace’ in Santa Messa dopo meno di mezz’ora ci si rende conto di essere davanti ad un disco finalmente maturo e ricco di spunti che da ormai da tempo non si aveva in ambito punk-rock.

Definito dal gruppo, un “secondo esordio”, Sacrosanto riesce ad unire la maturità arrivata dopo anni di gavetta e la freschezza di un nuovo sorprendente inizio.

Seguici!
error
8.5/10

Summary

Definito dal gruppo, un “secondo esordio”, Sacrosanto riesce ad unire la maturità arrivata dopo anni di gavetta e la freschezza di un nuovo sorprendente inizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *