Fabrizio Cammarata – Lights

ANNO: 2019

ETICHETTA: 800A Records/Kartel Music Group

PROTAGONISTI: Fabrizio Cammarata, alla sesta pubblicazione sulla lunga distanza, tra lavori solisti, quelli con la vecchia band The Second Grace e collaborazioni varie.

INGREDIENTI: Cammarata ha sempre operato in modo da mettere, giustamente, in risalto i propri due punti di forza principali, ovvero il toco melodico e l’espressività vocale. Questo non significa che non ci sia mai stata attenzione all’aspetto sonoro, anzi, il percorso del musicista siciliano è uno dei migliori esempi di ricerca musicale applicata al cantautorato, ma l’impatto dei due elementi di cui sopra è sempre emerso in modo prepotente. Qui, invece, c’è un maggior equilibrio tra lo scheletro della canzone e il suo vestito, e l’impressione è che l’autore abbia voluto affrontare la sfida della canzone a tutto tondo, nella quale è l’insieme di melodia, voce, suoni e ritmi a prendere per mano l’ascoltatore, il quale può anche decidere di godere di queste canzoni in modo non diciamo distratto, ma volendo con la mente più leggera, immergendosi semplicemente in un sound pieno e scorrevole, di facile ascolto. La consueta varietà propria dello stile di Cammarata non manca nemmeno qui, così come è presente la voglia di guardarsi attorno e attingere da tradizioni musicali e letterarie che difficilmente ispirano il cantautorato moderno (il flamenco nell’iniziale All Is Brighter, l’influenza di un poeta bengalese nel testo di Eileen), ma questo aspetto si nota meno che in passato proprio per la sopra descritta natura del suono nel complesso, che punta innanzitutto alla scorrevolezza e a un linguaggio stilistico il più universale possibile.

DENSITÀ DI QUALITÀ: forse, qualche maligno penserà a una furba operazione per riuscire a farsi ascoltare da più persone possibile, ma se anche così fosse (e ne dubitiamo molto), Cammarata esce vincitore anche da questa nuova sfida, perché questo disco è la chiara dimostrazione che è possibile realizzare un album di ascolto un po’ più facile senza snaturarsi e senza scendere a compromessi. Cammarata è al 100% se stesso in queste canzoni, tutti gli elementi del proprio peculiare percorso sono qui, e la legittima voglia di sperimentare dinamiche diverse tra voce, melodia e suoni ha come conseguenza un lavoro più accessibile ma al quale non manca nulla, rispetto ai precedenti, dal punto di vista delle finezze stilistiche, dell’ispirazione compositiva e dell’impatto emozionale. Probabilmente, chi ascolta Cammarata da tempo avrà bisogno di uno o due ascolti di ambientamento, ma basta aprire un attimo la mente e tutti gli aspetti menzionati emergeranno. Per chi, invece, non conosce l’artista siciliano, questa è un’ottima occasione di avvicinarsi a un modo di lavorare che coniuga ottimamente alto profilo e accessibilità. In definitiva, Fabrizio Cammarata si conferma pienamente come uno dei cantautori più dotati di personalità e maturità in Italia.

Seguici!
error
Chiara dimostrazione che è possibile realizzare un album di ascolto un po’ più facile senza snaturarsi e senza scendere a compromessi
  • 8.2/10
    Voto - 8.2/10
8.2/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *